I Reels sono solamente una delle ultime novità di Instagram, come ce ne sono continuamente sui social media. Ma quello che ci interessa sottolineare è come, nello sport, sia importante sfruttare al massimo ogni strumento a disposizione.

La NFL in questo frangente, ha subito sfruttato la nuova funzionalità per dare spazio a quei giocatori che hanno una personalità e una capacità al microfono adatta a essere condivisi sulla piattaforma.

“For Reels specifically, we’ve been focusing a lot on showcasing our player personalities, using the sound feature to really lean into mic’d up moments and quick-hitting soundbites from the field that maybe a normal Instagram post wouldn’t prioritize.”

Scott Koppenhaver, NFL social media content manager

Ma cosa cambia ora, con i Reels, rispetto alle precedenti funzionalità di foto e video di Instagram?

  • la durata: 15 secondi dove viene condensato un messaggio;
  • i suoni “di tendenza” e i rimandi alla cultura pop

Per questo la NFL ha deciso di usare questo strumento in molti modi: dal mic’d up di Christian Wilkins dei Miami Doplhins (con 11 milioni di views, 700.000 like e più di 2800 commenti) a Keenan Allen dei Los Angeles Chargers che prova a togliersi la maglietta (con tanta difficoltà), dai flex di Aaron Donald dei Rams a Cam Newton dei New England Patriots che lascia il ruolo di quarterback per diventare un cantante e ballerino durante un training camp (con più di sei milioni di views, 455.000 like e 4.700 commenti)

Il fatto che usare i Reels abbia come punto fondamentale quello di attivare l’audio è una novità che è determinante quando si vuole lanciare un messaggio “verbale”. Inoltre la funzionalità ricorda molto TikTok, ma con la potenza di fuoco di Instagram, come si può notare dai numeri raccolti da Conviva:

Riassumendo: la NFL ha aperto i microfoni e i risultati si vedono!